Bilancio positivo per la prima edizione

Il 90% delle aziende che hanno partecipato ad In Vino Civitas si è detto soddisfatto della manifestazione, tutti hanno apprezzato e stimato la location utilizzata, la Stazione Marittima di Salerno, e si sono detti pronti a ritornare il prossimo anno. Non può che essere soddisfatta l’associazione culturale Createam che ha organizzato la prima edizione di In VinoCivitas, che si è svolta dal 2 al 4 dicembre a Salerno. L’esito di un mini sondaggio fatto tra le 50 imprese partecipanti ha confermato il bilancio positivo per il Salone del Vino che ha registrato un afflusso notevole di visitatori che hanno partecipato alle tre giornate di apertura del Salone del Vino“Salerno ha confermato di essere un terreno ed un mercato fertile per il settore del vino – ha dichiarato Sergio Casola, presidente di Createam – e l’entusiasmo che abbiamo registrato tra i partecipanti è già energia per lavorare alla prossima edizione”. Il percorso futuro si muoverà sulla strada gia tracciata da questa prima edizione, ovvero intrecciare il momento più strettamente espositivo con la presentazione delle produzioni vitivinicole italiane e non solo con momenti di confronto culturale su aspetti che incrociano il mondo del vino. A chiudere gli incontri ed i momenti di dibattito è stato il confronto tra artigiani, con il presidente Cna Ronca, gli agricoltori rappresentati dalla Coldiretti (che ha partecipato anche fornendo le materie prime cucinate dai Ristoratori dell’associazione di Vietri sul Mare) e la scuola con il dirigente del Profagri di Salerno, Alessandro Turchi (che aveva un proprio stand nel Salone espositivo). Nel pomeriggio, a cura dell’Associazione Italiana Sommelier, la prestigiosa verticale di Amarone – Romano Del forno che ha concluso il programma di degustazioni organizzato da Nevio Toti alla guida dell’Ais Salerno e che ha promosso anche un mini ciclo sulla conoscenza del vino e delle master class a cura dei Consorzi vita Salernum Vites e Consorzio Vini del Sannio. Tra le iniziative che si sono susseguite nella tre giorni, la presentazione in anteprima a Salerno di “Intrecci” la Scuola di Alta formazione per personale di Sala, il confronto tra Asl e Polizia stradale su Sicurezza Alimentare e Stradale, le opportunità di sviluppo legate al mondò vitivinicolo con la Federazione dei dottori agronomi e forestali della Campania. L’evento ha goduto del patrocinio di Regione Campania, Provincia, Comune, Camera di Commercio e Autorità portuale di Salerno.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi